Share Button

Anche per quest’anno, ciò che è fatto è fatto!
SassieMurgia chiude il terzo anno di attività, un anno che ci ha visti attivamente impegnati su due fronti, promozione e tutela del territorio, ben consapevoli che immaginare l’una senza l’altra sarebbe come pensare al giorno senza la notte.

PROMOZIONE
Il 2011 ci ha portato a promuovere i Sassi di Matera ed il Parco della Murgia Materana in modo diverso rispetto all’anno precedente quando le visite guidate svolte nell’ ambito di “Escursioniamo!!!”, de “I Viaggi Sensoriali”, e della terza edizione de “Gli Itinerari della Notte” avevano consentito ai nostri amici escursionisti di “toccare con mano” il fascino antico della Civiltà Rupestre.
Quest’anno il nostro bel territorio lo abbiamo raccontato, con la nostra viva voce dalla redazione milanese di Radio Danza, e, per immagini, con le cartoline che da anni il nostro Francesco Masciandaro si occupa di realizzare e distribuire presso tabaccai, botteghe d’artigianato, edicole, cartolibrerie, alberghi, residence e b&b localizzati in area Sassi e centro città.
A Milano abbiamo portato brochure dei nostri “Itinerari della Notte”, sfruttando l’opportunità di promuoverli all’interno de “Itinerari e agroalimentare di Basilicata”, rassegna di cultura, turismo, enogastronomia e folklore organizzato dalla Publiteam in collaborazione con Associazione dei Lucani a Milano, assessorato alla cultura della Regione Basilicata, assessorato al turismo della Provincia di Matera, Ente Parco del Pollino.
Ma non è tutto. In altre occasioni siamo riusciti a portare Matera e dintorni al di fuori degli angusti confini regionali: se la mostra fotografica di Domenico Notarangelo che documenta mirabilmente il set del celebre film di Pasolini “Il Vangelo secondo Matteo”, girato a Matera nel 1964, è arrivata a Perugia (presso il prestigioso museo di Palazzo della Penna) è anche merito nostro.
Lo stesso può dirsi per la presenza dei Sassi di Matera sul catalogo Viaggi d’Istruzione di Trenitalia 2011/2012. Con Promomed Tour Operator siamo riusciti a ritagliarci un piccolo spazio accanto alle rinomate destinazioni turistiche di giganti come la Puglia e la Campania.
Da sempre riteniamo che gli operatori turistici locali debbano organizzare un’offerta turistica che vada ben oltre i Sassi Patrimonio dell’Umanità. C’è molto altro da cui lasciarsi affascinare nella nostra provincia (e più in generale nell’intera regione), per esempio il Parco della Murgia Materana o i pittoreschi borghi della collina Materana: di qui la nostra partecipazione al “Workshop del Turismo rurale e dell’esperienza”, vera e propria “vetrina” delle bellezze turistiche rurali delle colline circostanti la “Città dei Sassi”.
In Ottobre abbiamo accolto con piacere l’invito dell’associazione CamminAmare, partecipando ad una tappa di “CamminAmare Basilicata”, viaggio a piedi nei luoghi del film di Rocco Papaleo, e lungo le coste tirreniche e ioniche alla ricerca dei paesaggi naturali e agricoli da scoprire a 3 km l’ora. Nel corso dell’incontro pubblico svoltosi alla fine della tappa, abbiamo parlato di SassieMurgia e delle nostre iniziative, senza dimenticare di fare cenno alla nostra esperienza ed il nostro forte legame con i non vedenti dell’U.I.C.I. e dell’U.N.I.Vo.C. di Basilicata che nel corso del 2011 ci ha portato a partecipare ad una Cena al Buio ed a conoscere Mirko Mencacci, non vedente dotato di un udito eccezionale e tecnico del suono tra i più richiesti nel cinema italiano e internazionale.

TUTELA
Anche quest’anno l’attenzione verso il nostro patrimonio storico, artistico e naturale non è mai mancata. In Aprile una delegazione di rappresentanti di operatori turistici e associazioni locali (tra le quali, ovviamente, SassieMurgia) ha incontrato il neo presidente dell’Ente di gestione del Parco della Murgia Materana. Con lui abbiamo parlato delle maggiori problematiche dell’area protetta: atti vandalici a danno di importanti siti rupestri; abbandono di rifiuti di ogni tipo in area Parco; inquinamento del Torrente Gravina; stato di incuria in cui versa la chiesa rupestre di S. Maria della Vaglia. Quest’ultima, maestosa cattedrale rupestre, risalente all’VIII secolo d.C. è oggi più tutelata dalle numerose minacce che incombono sulla sua conservazione. Di recente, infatti, su sollecitazione di SassieMurgia, B.R.I.O. Matera, del gruppo di azione civica Materazione e del Presidente dell’Ente Parco, alcuni operai inviati dal Comune di Matera hanno chiuso i buchi nella rete metallica dei portali, impedendo così l’ingresso dei colombi nella chiesa, nel frattempo trasformatasi in vero e proprio sito di nidificazione. Successivamente hanno ripulito gli ambienti interni ed esterni dalle deiezioni dei volatili. Guardate il video sul nostro canale Youtube.
La collaborazione con l’Ente Parco e le associazioni cittadine si è nuovamente materializzata in occasione dell’iniziativa “Ri…Puliamo il Belvedere”, tramite la quale abbiamo restituito decoro al “belvedere” di Murgia Timone, zona panoramica di notevole bellezza e, senza dubbio, importante biglietto da visita per i numerosi turisti che visitano la “Città dei Sassi”.
Poco o nulla è stato fatto, nonostante le nostre segnalazioni a mezzo stampa, web e gli incontri istituzionali e non, in merito al problema delle tante e diversificate forme di abusivismo del settore turistico locale. Su questo punto, che rappresenta un pesante fardello per i tanti operatori onesti della città e dunque una zavorra per la crescita del settore, gli Enti locali in primis, ma anche consorzi e associazioni di categoria devono cominciare a fare sul serio.
Se siete giunti a leggere fin qui, concedeteci pochi altri minuti del vostro tempo e leggete alcuni miei articoli, potrebbe esserci qualcosa che potrebbe interessarvi o farvi arrabbiare!
Un ultimo pensiero va a Mario Tommaselli e agli altri “ragazzi della Scaletta” spentisi nel corso dell’anno che sta per chiudersi. Se non ci fossero stati loro con la loro passione, abnegazione ed impegno, nulla di tutto ciò che è Turismo e Cultura a Matera sarebbe com’è oggi.

A nome dello staff di SassieMurgia vi auguro buon Natale e felice anno nuovo!
Ci vediamo in escursione!

Luca Petruzzellis